Giornata di Avvenire

Il giornale cattolico Avvenire è mosso dall’intenzione di essere di aiuto ai suoi lettori: professa la stima nei confronti di uomini e donne che lo leggono. Non li considera numeri da accumulare con i mezzi della seduzione, ma persone con cui dialogare, confrontarsi, conversare. Propone quella che chiamerei l’onesta pazienza della saggezza.
Avvenire si raccomanda ai lettori per quella onesta pazienza che mette nel conto la ricerca, cioè una distanza tra la domanda e la risposta, tra il problema e la soluzione.
La pazienza onesta non cerca la conferma dei pregiudizi, non chiede argomenti per combattere, non si accontenta di qualche espressione a effetto. Chiede una informazione che consenta di capire, di orientarsi nella diversità confusionaria delle opinioni.

Mario Delpini, Arcivescovo